Ian McGuire

«Le acque del nord»

Einaudi

Metà Ottocento, una nave baleniera salpa per l’Artico.
Anche se la caccia alle balene è ormai superata dall’avvento dell’olio di carbone e dalla paraffina, c’è ancora qualcuno pronto a scommettere sull’impresa. L’equipaggio della Volunteer è composto da uomini senza scrupoli. E profonde, fredde e oscure sono le acque del nord, quasi quanto la moralità dei protagonisti.
Ian McGuire ha una scrittura potente, elegante, la sua baleniera rappresenta un microcosmo di umanità imperfette e violenze inaudite, nessuna compassione, ma uno sguardo acuto sulle debolezze umane e sulla forza della natura.

ritmi

(romanzi, racconti e novelle)